Le migliori azioni della Borsa Italiana

0
Le migliori azioni della Borsa Italiana

Quando pensiamo alla borsa e ai mercati finanziari, chissà perché siamo sempre portati ad immaginarci situazioni che corrono oltre oceano, e mai ci immaginiamo che anche a Piazza Affari ci siano delle situazioni economiche davvero interessanti che pagano ottimi dividendi.

Piazza Affari ha sede fisica a Milano, ed è il fulcro dei mercati finanziari italiani.

A Piazza Affari vengono quotate le maggiori società italiane.

Andiamo a vedere quali sono state le società italiane che hanno dato maggiore soddisfazione agli investitori nel corso del 2018

Il titolo italiano che ha distribuito maggior dividendi è Banca Farmafactoring. Si tratta di una banca specializzata nei crediti alle pubbliche amministrazioni e ai sistemi sanitari. Ha sede italiana, ma opera sul territorio Europeo. Il dividendo di Banca Farmafactoring nel 2018 è stato di 7,9%, con un prezzo d’acquisto di 6,6 €.

Il secondo titolo che ha distribuito maggiori dividendi a Piazza Affari è stato Intesa Sapaolo. I titoli bancari negli ulti anni non sono stati per nulla dei buoni investimenti, ma proprio dovuto al fatto che negli anni scorsi le quotazioni sono scese parecchio, le premesse per quest’anno, e le previsioni per il prossimo, sono buone. Intesa Sanpaolo ha distribuito un 7,2% con un prezzo d’acquisto di 2,8€.

Al terzo posto della nostra classifica si posiziona Azimut spa. La società con sede a Ravenna si occupa dei servizi pubblici che vanno dalla gestione dei cimiteri alla pulizia delle strade. Il settore è in forte espansione, perché la maggior parte dei Comuni italiani preferisce appaltare la gestione dei propri beni ad aziende esterne piuttosto che avere un gran numero di dipendenti diretti che si incaricano della manutenzione.

Posizione subito dopo il podio spetta a Poste Italiane, con un dividendo del 6,4% e un prezzo per azione di 6,4€. Ormai sono anni che Poste Italiane non si incarica più solo ed esclusivamente dei servizi postali in ambito nazionale. Poste italiane ha diversificato in modo impressionante la propria offerta, a volte anche a discapito del servizio al cliente. Poste Italiane è attualmente anche baca, gestione di telefonia, e-commerce… insomma un di tutto un po’. Dal punto di vista finanziario comunque la scelta sembrerebbe vincente, dati i risultati economici dell’azienda.

Al quinto posto, troviamo il primo titolo che si occupa di energia: Saras. Saras è una società che per la maggior parte si occupa di raffinazione del petrolio in tutto il bacino del Mediterraneo. Il suo dividendo per l’anno 2018 è stato di 6,3% con un prezzo di 2€ per azione.

Il fatto che Saras abbia ottenuto questi risultati fa comprendere come ancora il settore dei combustibili fossili la faccia da padrone in ambito mondiale rispetto a le energie rinnovabili. Ciò nonostante speriamo che per il futuro i trend sia nettamente a favore di quanti producono energia pulita da fonte rinnovabile. Molte persone stanno infatti investendo nelle aziende green e si prevede che nei prossimi anni queste aziende possano fare davvero del bene al nostro pianeta, soprattutto considerando i grandi investimenti nel settore della ricerca. Investire porta reddito passivo.

 

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website